E464_036-LineaBrenneroBolzano-Fortezza-2009-07-31-StelliniMarco-wwwduegieditriceit-WEB

Bolzano 12 febbraio 2015 – Quasi 133.000 utenti attivi, un enorme incremento di viaggiatori sui mezzi di trasporto pubblici, nuove funzionalità: è il bilancio dell’AltoAdige Pass a 3 anni dalla sua introduzione, il 14 febbraio 2012. “I pregi del sistema hanno convinto tutti e l’Alto Adige Pass è diventato un modello anche per molte regioni vicine”, sottolinea l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner.
Qualche numero: sono 132.831 gli AltoAdige Pass utilizzati attualmente, dei quali 88.809 a tariffa normale e 44.022 alla tariffa agevolata family. Due terzi sono carte ricaricabili prepagate (prepaid), le restanti sono direttamente conteggiate attraverso c/c bancario (postpaid). “In tre anni il numero dei possessori di abbonamento paganti è raddoppiato”, sottolinea l’assessore Mussner. Sono poi 6.519 gli AltoAdige Pass gratuiti per le persone con invalidità superiore al 74%. “Se contiamo anche gli abbonamenti per studenti e per la terza età, oggi più della metà della popolazione altoatesina possiede un abbonamento al trasporto pubblico locale”, aggiunge Mussner. Solo nel 2014 il numero delle obliterazioni complessive è salito a 51,8 milioni, vale a dire 2,6 milioni di obliterazioni in più rispetto al 2013. Un unico biglietto valido su tutti i mezzi e su tutto il territorio ha quindi spinto molte persone a scegliere bus e treno rispetto al mezzo privato. Particolarmente pratico per l’utenza si è rivelato l’AltoAdige Pass nei collegamenti transfrontalieri verso Innsbruck e Lienz, con conteggio diretto della tariffa del tratto austriaco all’atto del check in nelle stazioni. Inoltre, con la nuova app “MyPass” per Android i titolari dell’AltoAdige Pass che dispongono di un conto online possono verificare in ogni momento i dati del loro Pass sul loro smartphone, dai km percorsi alle classi di tariffe, dalle obliterazioni effettuate al mezzo di trasporto utilizzato.Non mancano altre agevolazioni: anche le corse con i bus nightliner possono essere pagate direttamente con l’AltoAdige Pass, inoltre il Pass è partner del progetto carsharing e consente l’accesso all’auto a noleggio. A breve, sulla stessa falsariga, con l’AltoAdige Pass sarà possibile anche utilizzare i dispositivi a chiusura per biciclette disponibili in diverse stazioni. Dal primo settembre 2015 entra in vigore una nuova modulazione tariffaria, “ma abbiamo posto particolare attenzione sul fatto che questo adeguamento non abbia effetti particolari, calcolati sull’annualità, per la gran parte dei pendolari e dei viaggiatori che più utilizzano il mezzo pubblico”,  assicura l’assessore Mussner. A pagare qualcosa di più saranno invece gli utenti sulle tratte più corte e i viaggiatori occasionali. “Nel medio periodo l’obbligo è quello di raggiungere con gli introiti dei biglietti la copertura dei costi del 35% del servizio, come richiesto espressamente dall’UE e dallo Stato”, conclude Mussner. Tutte le informazioni sull’AltoAdige Pass – richiesta di duplicati, attivazione, blocco ecc. – sono disponibili durante le ore di ufficio al numero tel. 840000426. Fonte Provincia di Bolzano

 

Tags: , , , , , ,