Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-IMG_2962Milano 9 giugno 2014 – Nel 2013 la neonata Trenord si faceva conoscere al grande pubblico organizzando un open day ai propri impianti di Fiorenza Novate e Saronno.
Ad un anno di distanza la società nata tra FNM e Trenitalia trasporto regionale, l’8 giugno ha replicato con il secondo open day, atto a promuovere e fare conoscere l’ETR425 Coradia di Alstom, il nuovo treno regionale che entrerà in servizio inizialmente sulle linee della Valtellina.
Appuntamento alle ore 10.00 alla stazione di Milano Cadorna dove i binari 9 e 10 erano dedicati all’evento che ha visto la partecipazione come guest star di Davide Van de Sfroos, noto cantautore che lo scorso anno a bordo dell’ottocentesco treno storico (locomotiva 200.05 del 1883 e carrozze a due assi) girò un video e che ieri ha riproposto, presentandosi a bordo con un discreto numero di figuranti, tutti in abiti d’epoca.
Il binario 10 era occupato dalla 200 con il suo treno (spenta e sbiellata) dalla 240 con un carro botte ( anche lei spenta e sbiellata ) dalla storica E.600.03 e dalla quaterna di elettromotrici e rimorchi di prima generazione EB.740-01+2 carrozze ex svizzere+ EB800-32 nella livrea d’origine panna e blu.
Sul binario 9 poco dopo le 10.10 ha fatto ingresso l’ETR425 058, primo Coradia per Trenord, guidato per l’occasione dal presidente di Ferrovie Nord, Norberto Achille.
A chiudere lo spazio espositivo, un convoglio TSR che si è accodato al nuovo treno di Alstom
Sul marciapiede dei due binari interessati alla manifestazione, si alternavano cimeli d’epoca e spazi ricreativi per bambini ed adulti ( simulatore di marcia treno, art decò viso per bimbi, giochi di prestigio , spazio arte e colori, istant-point fotografico ).
Ai visitatori interessati a scoprire anche i Depositi-officina di Novate Milanese e Fiorenza o la sala di controllo di Saronno, Trenord offriva gratuitamente un biglietto di libera circolazione sulla propria rete affinchè con i treni ordinari si potessero raggiungere facilmente gli altri luoghi di visita.
Al deposito di Novate e a Saronno la visita era guidata mentre a Milano Fiorenza un GTW Stadler accompagnava i visitatori in un percorso ad anello all’interno dell’impianto (senza la possibilità di scendere) ove era possibile vedere parcheggiato sia il controverso Fyra di Ansaldobreda, sia il nuovo Vivalto.
La giornata ha registrato circa 10.000 visitatori che nelle quattro sedi espositive hanno voluto vedere il dietro le quinte di Trenord. A cura di Giancarlo Modesti

Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-IMG_3078 Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-IMG_3060 Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-IMG_3094 Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-IMG_3100 Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-MG_2966Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-IMG_3045Trenord-PorteAperte-MilanoCadorna-Milano-2014-06-08-ModestiGiancarlo-wwwduegieditriceit-WEB-IMG_3092

 

Tags: , , , , , ,