Ale501_066_RFIPreesercizoMetroSalerno_StazioneArechi_2013_10_26_PatelliS2Salerno 28 ottobre 2012 – sabato 26 ottobre è stata messa in preesercizio, senza servizio commerciale, la nuova linea Salerno–Arechi cosiddetta Metropolitana di Salerno, in previsione della prossima apertura al pubblico fissata per lunedì 4 novembre. In questa fase di preesercizio venganoo testate la funzionalità degli impianti, le procedure operative di esercizio e l’organizzazione della manutenzione.
La notizia dell’attivazione del servizio commerciale della nuova linea è stata diffusa il 25 ottobre nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso il Palazzo di Città di Salerno, con la  presenza del Sindaco e Vice Ministro Infrastrutture e Trasporti Vincenzo De Luca, del  Direttore Generale di Trenitalia Campania Maurizio Capotorto e dell’Assessore comunale alla Mobilità Luca Cascone che hanno illustrato orari e dettagli del servizio della Metropolitana di Salerno.
La prima corsa di prova di sabato 26 ottobre è stata disimpegnata, in trazione elettrica, dal convoglio “Minuetto” ME 066 (ALe 501 066  +Le 220 066 + ALe 502 066) che, partito dalla stazione di Salerno Centrale, ha raggiunto quella di Arechi effettuando le fermate di Torrione, Pastena, Mercatello ed Arbostella .
La nuova linea Salerno – Arechi , a semplice binario, è ubicata in posizione attigua al tracciato del binario dispari della linea Napoli – Battipaglia, ha un’estesa di Km 5+663 ed ha inizio dalla stazione di Salerno (progressiva F.V. Km 0+000) e termina al tronchino della località di servizio impresenziata di Arechi (località di regresso).
Il tratto di linea Salerno – Mercatello sarà esercitato con il sistema di esercizio a “Dirigenza Locale” ed il distanziamento dei treni da Salerno a Mercatello sarà regolato con il regime del “Blocco conta – assi” mentre nel tratto successivo, da Mercatello ad Arechi, verrà istituito il “Sistema a spola”.
In questo contesto la stazione di Mercatello è stata individuata come impianto dove ci sarà la possibilità sia di effettuare gli incroci dei treni provenienti nelle due direzioni,sia di  rilevare la libertà del tratto esercitato a spola mediante le apposite apparecchiature.RFI_MetroSa_preesrci_Ale501_066_Mercatello_2013_10_26_BertagninA_078
Poiché i treni circolanti nel tratto Mercatello–Arechi saranno effettuati con materiale rotabile diverso nella stessa giornata, il “Sistema a spola” che verrà messo in esercizio avrà carattere di “Spola promiscua” opportunamente regolamentata.
Oltre  alla nuova stazione di Mercatello  sono altresì ubicate nell’ambito della nuova linea le fermate impresenziate di Torrione, Pastena ed Arbostella, nonché la nuova località di servizio di Arechi.
Il binario di linea, i binari della stazione di Mercatello e della località di Arechi sono realizzati con rotaie del tipo 60 UNI e traverse in CAP tipo RFI 230 P con modulo di posa a 0,6 metri.
Sulla linea sarà attivata la rete radiomobile privata GSM-R, atta a consentire il collegamento via radio terra-treno e bordo-bordo (telefoni cellulari), utilizzabile dal personale dei treni per lo scambio delle comunicazioni, nel rispetto della normativa vigente. Il sistema GSM-R consentirà sulla suddetta linea la funzionalità relativa alla “Chiamata di Emergenza”, con le modalità stabilite dalla normativa vigente.
La nuova linea ha comportato, tra l’altro, importanti interventi di adeguamento e modifica agli impianti della stazione di Salerno Centrale ed in particolare, per quanto riguarda il dispositivo di Armamento del piazzale, i dispositivi di Segnalamento di protezione e partenza lato Arechi, lato Battipaglia e lato Salerno Irno, il Sotto Sistema di Terra del Sistema Controllo Marcia Treno (SST-SCMT).
Il progetto di servizio condiviso con Trenitalia spa ed il Comune di Salerno prevede, sulla linea metropolitana Salerno–Arechi, 58 treni al giorno tra le 6.10 e le 22.15; per il mese di novembre i treni sono stati inseriti all’interno di un orario già definito e quindi non avranno una cadenza media molto precisa, successivamente il servizio andrà a regime con il cambio di orario che avverrà nel mese di dicembre, ed i treni avranno una cadenza regolare con intervalli ogni 20’/30’. Per i primi mesi si tratterà di un orario provvisorio, che successivamente andrà migliorato adeguandolo alle esigenze degli utenti.
Già con il servizio provvisorio del mese di novembre e dicembre ci saranno ogni giorno circa 8 collegamenti in Andata e Ritorno, tra la Stazione di Arechi/S. Leonardo e quelle di Via Irno, Fratte, Baronissi e Mercato S. Severino mentre per l’evento “Luci d’Artista” il servizio verrà potenziato incrementando la capienza dei treni, sino ad 800 posti, ed aggiungendo 5 corse.
La bigliettazione seguirà, almeno in una prima fase, quella tradizionale di Unico Campania con tagliando al costo di 1.30 euro (integrato con CSTP).
Lunedì 4 novembre, in occasione dell’inaugurazione ufficiale del servizio, è prevista una giornata di corse gratuite per tutta la cittadinanza.
Ha dichiarato il Sindaco De Luca nella conferenza stampa del 25 ottobre:
“È un momento storico per la nostra città. Sarà un’opera che, poco alla volta nel tempo, cambierà gli stili di vita dei cittadini, che consentirà un passo in avanti decisivo nel sistema della mobilità e che migliorerà sensibilmente la qualità della vita. In occasione della giornata inaugurale del servizio, lunedì 4 novembre corse gratuite per tutti. Dietro questo miracolo ci sono anni e anni di lavoro e di sacrifici; ma questa è la dimostrazione che, quando c’è convergenza di obiettivi, si possono vincere sfide importanti.”
E’ giusto ricordare sempre che questo è un pezzo della metropolitana regionale. Ora dovremo fare una battaglia per ottenere risorse per il prolungamento verso l’aeroporto di Pontecagnano e in prospettiva fino a Eboli, in direzione Nord verso Cava e la Costiera Amalfitana e soprattutto, come assoluta priorità, verso l’Università di Salerno”.
A cura di Antonio Bertagnin

 

 

Tags: , , , ,