187_003-TRAXXLastmile-Prove-Brennero-2013-06-18-MazzuccoAlberto-IMG_9005-wwwduegieditriceit-WEBRoma, 1° ottobre 2013 – Bombardier Transportation partecipa anche quest’anno a Mercintreno, il forum annuale dedicato al mondo della logistica ferroviaria in programma oggi e domani presso la sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a Roma.
La due giorni di studio, divenuta l’evento di riferimento per gli operatori di settore oltre ad aprire un confronto su temi chiave come l’accessibilità alle infrastrutture ferroviarie, gli obblighi di servizio e le politiche a sostegno del settore, sarà anche quest’anno l’occasione per presentare le eccellenze e le innovazioni tecnologiche del mercato, tra cui la locomotiva TRAXX con Ultimo Miglio, il “gioiello” ferroviario che Bombardier ha messo a punto per consentire le manovre portuali in assenza di elettrificazione.
Ultimo Miglio rappresenta una straordinaria innovazione nel sistema della logistica poichè consente di superare il “conflitto” tra le diverse modalità di trasporto: i locomotori TRAXX con Ultimo Miglio potranno infatti viaggiare nei porti a bassa velocità rendendo possibile il trasporto delle merci su ferro fino al punto di consegna.
Alla TRAXX con Ultimo Miglio di Bombardier sarà dedicato oggi un ampio approfondimento nel corso della prima giornata di Mercintreno, grazie al contributo di Alberto Lacchini, direttore commerciale Locomotive di Bombardier Transportation.
“La locomotiva TRAXX con Ultimo Miglio Bombardier – spiega Lacchini – è il risultato di un impegno diretto al miglioramento dell’offerta con soluzioni innovative e al contempo vantaggiose. La TRAXX con Ultimo Miglio non pretende di sostituire totalmente i servizi di manovra portuale tradizionali, ma offre agli operatori un’opzione in più per permettere una gestione dei traffici più flessibile ed efficace”.
I test operativi condotti da Bombardier sulla innovativa locomotiva elettrica, testata con un carico di oltre 2000 tonnellate, hanno raggiunto i risultati attesi e per la TRAXX targata Bombardier è quasi arrivata a completamento l’omologazione in diverse nazioni europee.
Tecnicamente in modalità Ultimo Miglio la TRAXX ha una forza di trazione all’avviamento pari a 300 kN e consentirà una velocità di servizio fino a 40 km/h, in funzione della pendenza e del carico trainato; il motore Diesel soddisfa inoltre i nuovi standard sulle emissioni dei gas di scarico “Stage IIIB”, obbligatori dallo scorso gennaio. L’utilizzo di un motore Diesel industriale adattato alle esigenze del trasporto ferroviario, assicura inoltre un significativo abbassamento dei costi pari ad oltre il 15% rispetto al ricorso ai tradizionali locomotori da manovra.
Le prove tecniche effettuate hanno riguardato sia le prestazioni della locomotiva che le performance economiche. La possibilità di movimentare le merci in aree non elettrificate consente un accesso ai porti senza attesa, passando dalla linea principale, abbattendo gli oltre 100mila euro annui spesi per ogni locomotiva elettrica per le movimentazioni tradizionali condotte con l’ausilio di mezzi aggiuntivi e personale dedicato.
L’implementazione di sistemi di autoproduzione come quello di TRAXX con Ultimo Miglio, deve tenere conto di valutazioni a largo raggio che interessano anche fattori come l’infrastrutturazione di partenza, la tipologia e la frequenza del traffico nonché la logistica portuale.
“La locomotiva TRAXX con Ultimo Miglio – ha dichiarato l’amministratore delegato, Luigi Corradi – costituisce un ottimo esempio della capacità di innovazione tecnologica studiata dagli ingegneri di Bombardier Transportation. Al tempo stesso è un segno della capacità con cui la nostra azienda si dimostra  capace di cogliere le esigenze e le sfide del mercato e di rispondere a esse. Come, appunto, nel caso della Locomotiva TRAXX con Ultimo Miglio, che permette operazioni di movimentazione delle merci in aree portuali non elettrificate e dunque una maggiore efficienza della catena logistica”. Fonte Bombardier

 

Tags: , , , ,