MAV-GySEV-5341_001-FLIRT-FotoStadler-wwwduegieditriceit

La società svizzera costruirà 48 treni elettrici FLIRT a 4 casse, 42 per l’impresa di stato MÁV e 6 per l’impresa privata austro-ungarica GySEV.
Questi 48 FLIRT si aggiungeranno ai 60 FLIRT MÁV già in servizio sulla rete ungherese (5341 001-060, 2007-2010) e ai 4 FLIRT GySEV ordinati in aprile 2012 (consegna ad inizio 2014).
I nuovi treni saranno impiegati sia per servizi regionali, sia per servizi di tipo S-Bahn in tutta l’Ungheria.
Con una capacita di più di 200 posti a sedere ed una velocità massima di 160 km/h, i FLIRT avranno tutto il comfort di un treno moderno (climatizzazione, WC adattati per invalidi, posto per bici, passeggini o sedia a rotelle).
A differenza della prima serie, i 48 FLIRT saranno equipaggiati dall’ETCS L2, il sistema di sicurezza europeo.
I treni saranno consegnati tra l’autunno 2014 e la fine dell’estate 2015, al ritmo di un FLIRT a settimana.
Una parte importante dei lavori si svolgerà in Ungheria, nello stabilimento di Szolnok.
Stadler Rail dispone di 2 stabilimenti in Ungheria, paese dove ha già investito 40 milioni di Euro. Quello di Szolnok, attivo dal 2009, produce casse in alluminio, anche per i stabilimenti tedeschi e polacchi. Un nuovo edificio sarà costruito per la produzione dei nuovi FLIRT. È anche in costruzione un centro di revisione per i carrelli, che sarà un centro di riferimento per tutto il gruppo Stadler.
La manutenzione dei FLIRT MÁV ma anche di altri treni dell’impresa statale è effettuata nell’altro stabilimento del gruppo, a Pusztaszavlocs.
Stadler Rail prevede di assumere 200 impiegati in più dei 400 già in posto, per un totale di 600 persone. A cura di Stadler – traduzione Fabien Perissinotto

 

Tags: , , , , ,