NTV-ETR675_01-trasferimentoMilanoArezzo-Tavazzano-2017-07-08-CastiglioniRoberta-DSCN3489_tuttoTRENO_wwwduegieditriceitRoma, 7 febbraio 2018 – ITALO – Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. ha reso noto in serata che gli azionisti* hanno deciso di accettare l’offerta presentata da Global Infrastructure Partners III funds (GIP) -investitore internazionale specializzato in infrastrutture con sede in America, che gestisce circa 40 miliardi di dollari per conto dei propri investitori- per l’acquisto dell’intero capitale sociale (100%) di Italo. È stato quindi convocato per domani mattina un Consiglio di Amministrazione per prendere atto di quanto sopra e, quindi, procedere al ritiro della domanda di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto depositata presso Consob e di ammissione a quotazione delle azioni della Società depositata presso Borsa Italiana.

L’Offerta di GIP riguarda il 100% del capitale sociale ad una valorizzazione (equity value) di 1,94 miliardi di eurp. Inoltre è previsto che gli attuali azionisti di ITALO incassino il dividendo di 30 milioni di Euro, deliberato dall’assemblea della Società in data 19 gennaio 2018 e che la Società sostenga le spese relative all’interrotto processo di quotazione fino ad un massimo di 10 milioni di Euro, portando quindi il controvalore complessivo dell’operazione a 1,98 miliardi di Euro.

L’offerta prevede che la sottoscrizione del contratto di compravendita allegato alla medesima, la cui esecuzione (closing) è condizionata all’ottenimento dell’autorizzazione antitrust prevista per legge, avvenga entro l’11 febbraio p.v., viene inoltre confermata l’opzione dei destinatari dell’offerta di reinvestire fino ad un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita alle stesse condizioni di acquisto da parte di GIP. A tale opzione possono aderire uno o più destinatari dell’offerta, fermo restando il limite massimo del 25%. Da comunicato ITALO-NTV

NDR: la società aveva da poco presentato (23 gennaio) la domanda di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni sul mercato azionario, scelta preferita dal governo, che si era espresso (ministri Calenda e Padoan) dopo l’annuncio dell’offerta americana.

* Intesa Sanpaolo S.p.A., MDP Holding Due S.r.l., FA.DEL. S.r.l., Allegro S.à r.l. per conto di Generali Financial Holding FCP-FIS – Sub-fund 2, PII1 S.à r.l., MDP Holding Uno S.r.l., MDP Holding Quattro S.r.l., MDP Holding Tre S.r.l., MAIS S.p.A., Nuova Fourb S.r.l., Essecieffe S.r.l. (quale socio Partind S.r.l. e Partind Due S.r.l.), dott. Flavio Cattaneo e avv. Luca Cordero di Montezemolo (congiuntamente gli “Azionisti”);

 

Tags: , , ,