InRail-Rendering-OfficinaManutenzioneRotabili-Udine-InRail_tuttoTRENO_wwwduegieditriceitUdine, 17 gennaio 2018 – InRail: acquisisce da Ferservizi l’Officina Manutenzione Rotabili di Udine, per un investimento di oltre 2 milioni di Euro; con una superficie coperta di oltre 5.000 m² e la possibilità di intervenire contemporaneamente su un numero massimo di 16 locomotive, l’officina è la più grande tra quelle riconducibili a operatori ferroviari privati in Italia.
L’acquisizione permette a InRail e alle aziende affiliate di ampliare la rete di strutture manutentive di cui il gruppo dispone, che comprende le Officine MaReSer nel Porto di Genova e di Savona/Vado e le Officine ODA di Arquata Scrivia (Alessandria).
InRail, Impresa Ferroviaria privata del settore cargo attiva in tutto il nord, centro e parte del sud Italia con una media di circa 150 treni a settimana e servizi di trasporto per tutti i tipi di merci, ha acquisito l’Officina Manutenzione Rotabili di Udine, attualmente dismessa, da Ferservizi, società con socio unico soggetta alla attività di direzione e coordinamento di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.
Oggetto di un investimento di oltre 2 milioni di Euro comprensivo dei costi di ristrutturazione necessari per la riattivazione dell’impianto e caratterizzata da una superficie di circa 17.000 m² di cui oltre 5.000 coperti con la possibilità di effettuare interventi manutentivi su un numero massimo di 16 locomotive in contemporanea, l’officina è la più grande tra quelle riconducibili a operatori ferroviari privati in Italia.
Attraverso questa acquisizione, InRail – parte di una rete di aziende affiliate attive nella logistica ferroviaria che oggi riunisce 16 società distinte e conta 317 dipendenti per un volume d’affari complessivo di oltre 50 milioni di Euro – amplia così il proprio network di strutture per la manutenzione del materiale rotabile che comprende le officine MaReSer presenti nel Porto di Genova e di Savona/Vado e le officine ODA di Arquata Scrivia (Alessandria).
L’area – che, oltre ai capannoni per l’effettuazione degli interventi, dispone di una palazzina adibita a uffici, aule per la formazione del Personale e spogliatoio, nonché di ulteriori strutture raccordate all’Infrastruttura Ferroviaria Nazionale (tra cui una della lunghezza di 210 metri conforme al ricovero e alla manutenzione di moduli treni passeggeri) – impiegherà da subito 8-10 addetti specializzati e circa 20 a regime, rispondendo al fabbisogno manutentivo non soltanto di InRail, ma anche delle altre Imprese Ferroviarie attive sul territorio.
Per le imprese che operano nel settore ferroviario, infatti, la possibilità di disporre pienamente del proprio parco locomotive ha immediati e importanti ritorni in termini di recupero della capacità produttiva e di efficientamento gestionale.
L’investimento si aggiunge a quelli già effettuati da InRail per il biennio 2017-18 per l’acquisto di 3 nuove locomotive elettriche di ultima generazione Siemens Vectron, per un valore di 10,4 milioni di Euro; un risultato, questo, reso possibile dalle eccellenti performance registrate dall’Impresa Ferroviaria che chiuderà l’Esercizio 2017 con un volume d’affari di circa 30 milioni di Euro, in crescita del 20% circa rispetto al dato registrato al 31.12.2016.
E’ opportuno inoltre ricordare la recente ammissione di InRail, grazie alla selezione effettuata nel contesto Lounge Gruppo Banco BPM – Banka Akros, al programma internazionale ELITE, nato in Borsa Italiana nel 2012 in collaborazione con Confindustria e dedicato alle aziende più ambiziose, con un modello di business solido e una chiara strategia di crescita.
InRail, che oggi si avvale di un organico di 130 dipendenti tra Istruttori Accreditati per la formazione del Personale, agenti esperti per le attività di verifica tecnica, di condotta e di formazione treno, nonché una sala operativa multilingua incaricata di organizzare e presidiare il traffico 365 giorni/anno, 24 ore/giorno, punta entro il 2018 a un incremento delle attività di circa il 15% con il raggiungimento di circa 1,4 milioni di treni*km.
InRail è un’Impresa Ferroviaria privata in grado di offrire dal 2009 trasporti per tutti i tipi di merci in tutto il nord e centro Italia, e in parte del sud Italia. Con sede legale e amministrativa a Genova e sedi operative a Udine e Nova Gorica (Slovenia), InRail si avvale oggi di un organico di 130 dipendenti tra Istruttori Accreditati per la formazione del Personale, agenti esperti per le attività di verifica tecnica, di condotta e di formazione treno, nonché una sala operativa multilingua incaricata di organizzare e presidiare il traffico 24 ore su 24. InRail effettua regolarmente i propri servizi merci su numerose relazioni e, nello specifico, le principali destinazioni interessate in/out da Tarvisio Boscoverde, Villa Opicina e Nova Gorica sono: Udine, Osoppo, San Giorgio di Nogaro, Piacenza, Cava Tigozzi (Cremona), Portogruaro (Venezia), Cava Manara (Pavia), Poggio Rusco (Mantova) e San Pietro in Gù (Vicenza) – con una media attuale di circa 150 treni operati a settimana. Il Capitale Sociale di InRail è ripartito tra Tenor (63%) e Inter-Rail (37%). Comunicato InRail

 

Tags: , , , , ,