HUPAC-50anni-scaloBustoArsizioGallarate-201-07-02-CastiglioniRoberta-DSCN3230_tuttoTRENO_wwwduegieditriceitGallarate/Busto, 12 luglio 2017 – Fondata l’8 giugno 1967 a Chiasso, lo scorso 2 luglio HUPFSItalianeAC ha festeggiato cinquant’anni di attività nel settore del trasporto intermodale. Per l’occasione è stata organizzata una grande festa presso il terminal di Busto Arsizio/Gallarate, che ha attirato un numerosissimo pubblico: si è trattato infatti di un’occasione unica per vedere da vicino questa importante realtà del territorio e il settore merci del trasporto ferroviario, altrimenti visibile soltanto dall’esterno. A partire dalle 17,00 è stato possibile accedere all’impianto, all’interno del quale erano state predisposte svariate attività che non potevano non soddisfare sia gli adulti che i bambini. Proprio a questi ultimi era dedicata vicino all’ingresso un’intera area giochi con impiegati diversi animatori. Poco più avanti iniziavano le visite guidate nel fabbricato dell’officina Rifer, che costituisce il principale centro per la riparazione del parco vagoni HUPAC, e si sviluppa in due reparti: uno addetto alla manutenzione carri (BUOF), l’altro alla riparazione delle sale montate (CRSM).HUPAC-50anni-scaloBustoArsizioGallarate-201-07-02-CastiglioniRoberta-DSCN3354_tuttoTRENO_wwwduegieditriceit Nella vasta area adiacente al terminal principale erano collocati, oltre al palco dedicato alla conferenza, numerosi punti ristoro, letteralmente presi d’assalto dal pubblico, con a disposizione gratuitamente un ricco rinfresco pomeridiano. Per agevolare la visita all’intero impianto erano predisposti due trenini su gomma, che accompagnavano le gente lungo un percorso appositamente approntato che si snodava inizialmente attraverso il terminal “storico” di Busto Arsizio, per poi proseguire fino al più recente di Gallarate, dove sono in opera imponenti gru di ultima generazione, che hanno simulato il carico e lo scarico di container e semirimorchi tra l’ammirazione del pubblico. Per l’occasione erano anche esposte tre locomotive: la Siemens Vectron E 193.260 ELL di SBB Cargo International, la E 483.314 di Mercitalia Rail e la Vossloh D100.100 di HUPAC.HUPAC-50anni-scaloBustoArsizioGallarate-201-07-02-CastiglioniRoberta-DSCN3233_tuttoTRENO_wwwduegieditriceit
Alle 19,00 si è tenuta presso il palco dedicato una tavola rotonda con a tema il trasporto intermodale, di cui HUPAC è indiscussa protagonista. Sono intervenuti il CEO di HUPAC Bernhard Kunz, che ha fatto gli onori di casa e descritto la realtà attuale dell’azienda; Theo Allemann, uno dei soci fondatori di HUPAC, che ha ricordato la storia dell’azienda a partire dai suoi esordi; varie autorità locali tra cui il Sindaco di Gallarate Andrea Cassani, l’Assessore ai Lavori Pubblici di Busto Arsizio Alberto Riva, gli ex Sindaci di Busto Arsizio Giampiero Rossi e Gigi Farioli. Particolarmente interessante è stato il percorso storico riproposto da Theo Allemann, che ha ricordato come è avvenuta la nascita di HUPAC, quando cinque aziende di trasporto svizzere si associarono mettendo a disposizione centomila franchi a testa per fondare la società, acquistando in Germania dieci vagoni speciali che l’anno successivo iniziarono il servizio tra Melide e Basilea, per superare il problema della chiusura delle gallerie stradali nei mesi invernali, non essendo ancora disponibile la galleria autostradale del Gottardo. Nel 1973 HUPAC arrivò in Italia, utilizzando una parte dello scalo di Milano Greco, che si rivelò da subito insufficiente per le esigenze dell’azienda. In attesa del completamento di un terminal a Segrate, mai avvenuto, HUPAC si trasferì a Busto Arsizio, inizialmente nell’area dell’ex scalo merci in centro città.HUPAC-50anni-scaloBustoArsizioGallarate-201-07-02-CastiglioniRoberta-DSCN3293_tuttoTRENO_wwwduegieditriceit In seguito alle proteste dei cittadini, e grazie alla lungimiranza dell’allora sindaco Rossi, nel 1992 venne inaugurato il terminal di Busto Arsizio alla periferia della città, a cui fece seguito qualche anno dopo un’ulteriore espansione verso Gallarate, con l’inaugurazione del nuovo terminal unificato alla presenza del ministro Lunardi. Dalla prima relazione Milano-Colonia-Rotterdam si è passati in cinquant’anni alle oltre cento relazioni attuali, con un parco mezzi di oltre cinquemila vagoni, che fanno di HUPAC un’azienda leader nel trasporto intermodale. A concludere degnamente i festeggiamenti, paella per tutti e taglio della torta del cinquantenario, personalizzata con il logo HUPAC. Per l’8 ottobre di quest’anno è prevista l’uscita di un libro fotografico che illustra l’attività dell’azienda, ripercorrendo i suoi cinquant’anni di storia. A cura di Franco e Roberta Castiglioni

 

Tags: , , , , , , , , , ,