ALn668_1936-FFSI-FondazioneFS-primoservizio-PortoEmpedocle_succursale-2016-03-11-MeliRoberto_tuttoTRENO_wwwduegieditriceit-5Palermo, 8 luglio 2016 – Nel corso della conferenza stampa, che si è svolta il giorno 5  negli uffici dell’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, per la presentazione del ciclo di viaggi in treno storico denominato “i Binari della Cultura”, è stato illustrato l’obbiettivo di grande interesse raggiunto, per la prima volta in Italia, con un accordo a tre fra Regione, Trenitalia e Fondazione FS. Questo consiste nell’inserimento nel contratto ponte di servizio per il Trasporto pubblico locale, firmato il 30 dicembre 2015, di uno specifico articolo riguardante lo “Sviluppo dei servizi su linee di notevole rilevanza paesaggistica e turistica”. Tale articolo prevede che gli itinerari turistici in treno storico “saranno programmati nel corso della valenza di ogni orario ferroviario, con il materiale storico disponibile in Sicilia, a cura della Regione medesima, previa sottoscrizione di appositi atti, con circa 15.000 treni*km per un importo massimo di euro 500.000,00 (cinquecentomila) IVA compresa.”
In sede di Conferenza è stato precisato che per effettuare i diciotto treni in programma per questa estate con il ciclo “i Binari della Cultura” saranno resi disponibili dalla Regione 107.000,00 euro che saranno erogati a Trenitalia. L’Ing. Cantamessa ha confermato che Fondazione FS provvederà alla bigliettazione ed, essendo un Ente culturale senza possibilità di fare ricavi, il guadagno sarà reinvestito per il restauro del materiale storico siciliano. Inoltre, l’Ing. Cantamessa ha tenuto a precisare che tutti i rotabili del parco storico sono restaurati tramite gare di appalto bandite da Fondazione alle quali sono chiamate a partecipare le cinque/sei ditte specializzate nel settore.
L’intervento del Dott. Pietro Di Miceli, capo di gabinetto dell’Assessore al Turismo Antony Barbagallo, ha ricordato l’attività svolta dall’associazione Trenodoc nel campo dei treni storici in Sicilia e ha espresso la speranza che in futuro anche in Sicilia possa essere utilizzata una locomotiva a vapore al traino di treni storici. A cura di P. Simon – F. Marineo

Scarica i programmi pdf

 

Tags: , , , , , , , ,