UITP-ConferenzaAlstom-Milano-2015-06-08-BruzzoM

Parigi, 11 maggio 2016 – Tra il 1° aprile 2015 e il 31 marzo 2016 Alstom ha realizzato una performance commerciale record, con ordini ricevuti e portafoglio ordini pari rispettivamente a €10,6 miliardi e €30,4 miliardi. Nell’arco dello stesso periodo, il fatturato è aumentato del 12% (7% su base organica), raggiungendo un valore di €6,9 miliardi. L’EBIT rettificato è salito a €366 milioni, il 23% in più rispetto allo scorso anno, con conseguente margine EBIT rettificato del 5,3%.
Il reddito netto (quota del Gruppo) ha raggiunto €3,0 miliardi, beneficiando della cessione delle attività Energia a General Electric ed essendo influenzato da svalutazioni straordinarie, principalmente in Francia.
Alstom dispone oggi di un bilancio molto solido. L’indebitamento netto si è ridotto significativamente a €0,2 miliardi al 31 marzo 2016, rispetto a €3,1 miliardi al 31 marzo 2015. Il patrimonio netto ammonta a €3,3 miliardi al 31 marzo 2016.
“Il 2015/16 è il secondo anno commerciale record consecutivo per Alstom,  grazie ad un importante progetto di locomotive elettriche in India e ai successi in tutte le regioni e  nelle diverse linee di prodotto. L’aumento del fatturato ha superato le aspettative, con una crescita organica media di oltre il 5% rispetto agli ultimi quattro anni. L’EBIT rettificato è aumentato di oltre 20%. Il bilancio si è rafforzato grazie all’operazione con General Electric. L’implementazione della nostra strategia rispetta la tempistica, permettendoci di confermare i nostri obiettivi per il 2020″,  ha commentato Henri Poupart-Lafarge, Presidente e CEO di Alstom. Comunicato Alstom

 

Tags: , , , , ,