Vivalto-Vandalizzato-Savova-2015-01-05-FSItaliane_wwwduegieditriceitGenova, 5 gennaio 2015 – Graffiti su cinque carrozze ed un locomotore in composizione a due treni Vivalto e un TAF  in sosta del deposito di Savona: ad accorgersi del danno, provocato nei primi giorni dell’anno, è stato il personale di Trenitalia che opera nel vicino Impianto di manutenzione. I convogli sono rientrati in officina, dove sono stati quantificati oltre cento metri quadrati di superficie esterna graffitata.
Uno dei due treni colpiti è il nuovo Vivalto consegnato alla Regione Liguria lo scorso 23 dicembre, in servizio sulla linea Genova-Busalla-Arquata Scrivia. Per poter svolgere le attività di ripristino e pulizia sarà riprogrammata l’offerta commerciale, con possibili riduzioni del numero dei posti offerti a causa dello stop forzato dei treni danneggiati. Trenitalia ha sporto denuncia contro ignoti.
Gli episodi di vandalismo ai danni dei treni, purtroppo, non accennano a diminuire e  oltre a provocare un danno economico e d’immagine all’Azienda, continuano a procurare gravi disagi ai viaggiatori. L’abbattimento del fenomeno farebbe “guadagnare” ore di lavoro a vantaggio del miglioramento della qualità e della cura dei particolari, un servizio di cui beneficerebbe tutta la clientela. Senza i graffiti eseguiti illecitamente sui convogli ferroviari, inoltre, diminuirebbe anche  l’utilizzo dei prodotti chimici utilizzati per la rimozione, le emissioni di CO2 e i rifiuti speciali, oltre alla quantità di acqua consumata. Fonte FS Italiane

 

Tags: , , , , ,