Trenord-ETR425_058-TrenoinauguraleCORADIAperlaValtellinainentrata-Sondrio-2014-09-29-BonmartiniW-wwwduegieditriceit-WEB    Milano, 30 settembre 2014 – Sono entrati in servizio ieri i due nuovi treni Coradia Meridian che percorrono la linea Milano-Monza-Lecco-Sondrio-Tirano. I due treni a cinque casse viaggeranno accoppiati formando un unico convoglio da oltre 504 posti a sedere e 4 posti per disabili in carrozzella.
I treni destinati alla Valtellina saranno 6 di una commessa di 30 che il costruttore Alstom consegnerà progressivamente entro la primavera del 2016. L’acquisto di questi primi Coradia è stato finanziato da FNM SpA. A partire dalla prossima primavera potranno entrare in servizio anche le composizioni a sei carrozze (formando così una doppia composizione da 12 vetture con 604 posti a sedere e 4 posti per disabili in carrozzella) che permetteranno di far circolare i nuovi treni anche nelle fasce di massima punta. Per ora i nuovi Coradia svolgeranno servizio in orari molto frequentati, sia in Valtellina per il trasporto di centinaia di studenti la mattina presto verso Lecco, sia sull’intera tratta Milano-Tirano, come ad esempio la sera in fascia pendolare con partenza alle 19:20 da Milano centrale o nei giorni festivi quando i numerosi turisti affollano la linea.
Trenord-ETR425_058-TrenoinauguraleCORADIAperlaValtellinainentrata-Milano-Centrale-2014-09-29-BonmartiniW-wwwduegieditriceit-WEB
In attesa dell’immissione degli altri treni, la nuova composizione effettuerà servizio su tre diverse giornate di turno. Di seguito i numeri dei treni che, a partire da oggi, saranno effettuati dai nuovi Coradia nei giorni feriali:
1° giorno di turno treni: 2582*; 1855; 2576
2° giorno di turno treni: 2561; 2559; 2584
3° giorno di turno treni: 2591; 1858; 2587; 2566; 2581
*solo nella giornata odierna di lunedì 29 settembre, sostituito dal treno 2556 per primo servizio
Ieri mattina, la prima corsa del nuovo treno diretto a Tirano è partita alle 10:20 da Milano Centrale, con il Regionale 2556. Sono intervenuti l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla mobilità, Alberto Cavalli, il sottosegretario all’Attuazione del programma e ai rapporti istituzionali nazionali, Maurizio Del Tenno, il presidente del Gruppo FNM, Norberto Achille, l’amministratore delegato di Trenord, Luigi Legnani.
Trenord-ETR425_058-TrenoinauguraleCORADIAperlaValtellinainentrata-Milano-Centrale-2014-09-29-BonmartiniW-wwwduegieditriceit-WEB-b
Caratteristiche del nuovo treno
Il nuovo treno si caratterizza per ampiezza e spaziosità degli interni e per allestimenti specifici per il trasporto regionale. Progettato secondo nuovi standard di comfort, sicurezza e accessibilità, il Coradia può viaggiare a una velocità massima di 160 km orari. Molti i servizi a bordo: climatizzazione, impianto di videosorveglianza, schermi luminosi interni per le informazioni di viaggio, impianto di diffusione sonora per gli annunci, scritte in braille, prese di corrente a 220 V per l’alimentazione di cellulari e PC portatili, ampio portabagagli. L’ingresso a raso con il marciapiede facilita l’ingresso dei passeggeri, mentre le pedane retrattili, installate su ogni porta, permettono un accesso agevole anche ai passeggeri a ridotta capacità motoria.
L’immissione in servizio del nuovo treno avviene nei tempi annunciati da Trenord, che sta mantenendo gli impegni assunti con i clienti e con il territorio per il miglioramento dell’offerta, che oltre ai nuovi Coradia comprende anche il revamping dei convogli già in servizio sulle altre linee della Valtellina e la razionalizzazione dell’offerta sul piano degli orari.
Trenord-ETR425_058-TrenoinauguraleCORADIAperlaValtellinainentrata-Colico-2014-09-29-BonmartiniW-wwwduegieditriceit-WEB
Altre novità per i viaggiatori
Il nuovo treno non è la sola novità per il bacino lecchese e valtellinese: da oggi, infatti, sono state allungate a sei carrozze le composizioni che durante l’estate hanno circolato con cinque vetture. Invariate a otto casse le composizioni in servizio nelle ore di massimo affollamento.
Infine, è prevista per la fine di ottobre l’immissione in servizio del «Mortirolo» il sesto treno ristrutturato nell’ambito del progetto Interreg e destinato, insieme ad altri cinque tutti dedicati ad altri passi alpini, al servizio locale sulla dorsale del lago e all’interno della Valtellina e della Valchiavenna.
Si tratta di composizioni a 3 carrozze ALe 582, sottoposte a una radicale azione di ristrutturazione e restyling (il cosiddetto revamping): climatizzazione, pellicolatura esterna, revisione delle parti meccaniche ed elettriche, ripristino dei pannelli delle pareti interne e delle toilette, sostituzione dei rivestimenti delle sedute, revisione degli impianti di diffusione sonora. L’operazione, che ha permesso di togliere dal servizio i treni più vecchi, rientra nel programma di cooperazione tra Italia e Svizzera denominato Interreg, sostenuto da Regione Lombardia, Trenord, Provincia di Sondrio e Cantone dei Grigioni.

Treni per la Valtellina
Con 156 Km, la Milano-Tirano è la direttrice regionale più lunga, con la tratta a binario unico più lunga della Lombardia (Lecco-Tirano,106 km). Il servizio Trenord viene effettuato sulla direttrice 7 Tirano-Sondrio-Lecco-Milano (71 corse/giorno); sulla linea S8 Lecco-Carnate-Milano p.ta Garibaldi (61 corse/giorno) della direttrice 39 Lecco-Milano. Da e verso la Valtellina i treni Trenord percorrono 3,5 milioni di chilometri ogni anno, trasportando 35.600 passeggeri al giorno.
Sulla Colico-Chiavenna, infine, Trenord effettua 32 corse al giorno, trasportando poco più di 2.200 passeggeri.
Il nuovo parco Trenord per il servizio ferroviario lombardo
I Coradia entrati in esercizio oggi rientrano nella commessa di 63 nuovi treni acquistati per i pendolari lombardi grazie ad un investimento di oltre 500 milioni di euro da parte di Regione Lombardia, Trenitalia, Gruppo FNM e Trenord. Si tratta di 30 treni Coradia, 19 treni TSR, 5 composizioni Vivalto, 4 treni Flirt, 5 treni diesel GTW, per un totale di 302 carrozze e 21.600 nuovi posti a sedere. Le 5 differenti tipologie di materiale rotabile ordinato sono in grado di coprire il maggior numero dei servizi ferroviari che si svolgono in Lombardia. Entro maggio 2015 saranno disponibili 39 nuovi treni, ulteriori 14 entro dicembre 2015; le consegne verranno ultimate nei primi mesi del 2016. Con l’entrata in servizio dei nuovi treni nei prossimi due anni, il servizio ferroviario lombardo cambierà volto e metà delil parco avrà un’età media di 7 anni. Fonte Trenord

 

Tags: , , , , , , ,