RTC-186_281RT-186_284RT-Brennero-2011-06-12-FogagnoloRiccardo4990-wwwduegieditriceit-WEBVerona – Bolzano, 21 luglio 2014 – A conclusione di un iter lungo ed articolato, costellato da una serie di esperimenti e supportato da una perizia tecnica sulla fattibilità, che lo scorso inverno è culminato con la composizione, autorizzata da RFI di un treno sperimentale, il Gestore dell’Infrastruttura delle rete ferroviaria nazionale ha finalmente conferito l’autorizzazione all’aumento a titolo sperimentale della massa rimorchiata sino a 1500 tonnellate. Quella che di primo acchito potrebbe sembrare una semplice deroga alla prestazione delle locomotive, rappresenta invece una vera e propria rivoluzione per chi svolge la propria attività in concomitanza con i treni della tratta Verona–Brennero. In modo inversamente proporzionale all’aumento della massa rimorchiata, vengono infatti abbattuti i limiti legati alla lunghezza massima dei treni particolarmente pesanti. Questo nuovo assetto inoltre, contribuirà fortemente a sopperire al divario tra i carri utilizzati ed i carri vuoti stazionanti a Verona, che in questo modo potranno essere trasportati in Germania, ovvero al punto di partenza con un unico viaggio. “Tutto ciò consentirà ad RTC di abbattere sensibilmente gli oneri derivanti dal ricovero dei carri vuoti, che sinora hanno determinato costi ed utilizzi aggiuntivi di tracce, permettendo all’Azienda di sfruttare al meglio le proprie risorse e di ottimizzare inoltre le tracce designate per i treni merci”, spiega Walter Pardatscher, Presidente di Rail Traction Company e sottolinea che “ancora una volta quindi RTC può essere considerata un’azienda pionieristica nel settore del trasporto merci su rotaia. Già in passato fu la prima ad utilizzare locomotive interoperabili polisistema”. “Anche in questa occasione, pur avendo registrato un 2013 positivo, chiaramente in contrasto con il panorama generale di crisi economica, RTC è riuscita ad approdare ad un obiettivo vincente, dimostrando ancora una volta di non volersi adagiare sui risultati sinora ottenuti. RTC continua quindi ad incrementare la competitività del trasporto ferroviario per favorire il trasferimento di una quantità sempre maggiore di merci da gomma su ferro e per diminuire quindi sempre più l’impatto ambientale correlato al transito di mezzi pesanti sull’asse del Brennero”, afferma con soddisfazione Harald Schmittner, Amministratore Delegato di Rail Traction Company S.p.a. Fonte RailTraction

 

Tags: , , , , , , , , , , , ,